1 giugno 2010 da admin

8 Commenti

Così tanto da fare, così tanto da imparare

Così tanto da fare, così tanto da imparare

Maralyn Lavenstein

A colpo d'occhio

Chicago, IL, maggio 2010

Come un giovane designer di abbigliamento che vende di Neiman Marcus e Henri Bendel, i clienti di Maralyn incluse Jackie Kennedy Onassis. Ma a causa di genitori influenti e di una missione in Nuova Zelanda, Maralyn è stata sempre radicata nella amare gli altri e insegnare il Vangelo. Nella sua intervista, Maralyn discute la sua visione sempre positiva, la sua vita con un marito inattiva, e la sua continua ricerca di progetti che mantengono la mente e lo spirito rinvigorito.

Dimmi un po 'del tuo background nella chiesa.

Sono cresciuto in una casa dove il Vangelo fu veramente vissuto. Mamma e papà sempre incoraggiato i miei fratelli e me per essere il migliore che potremmo essere. Mio padre diceva sempre che se si leggono le Scritture e vai in chiesa, si può fare nulla.

Mio padre era un professore, un medico di sociologia, e mia madre era un autore, artista e attrice.

Ci hanno servito due missioni in Nuova Zelanda e sono nato lì. Non mi ricordo che la prima missione, perché siamo tornati a casa quando avevo sei mesi, ma i miei genitori servito loro seconda missione, quando ero più vecchio. A quel tempo, papà è stato il presidente di missione e disse: "Maralyn, vieni a trovarci!" Così sono andato in Nuova Zelanda per visitare e mi ha chiamato in missione.

Ho avuto un compagno Maori. Era alta solo circa cinque metri e sono cinque piedi e sette di altezza mezzo pollici! Il mio compagno era una missionaria formidabile. Sono grato ho avuto l'opportunità di svolgere una missione e imparare una nuova cultura.

Ho imparato tanto dai miei genitori e dalle mie esperienze che la chiave per l'insegnamento del Vangelo è amore amare il Vangelo, amare la gente, e amare le opportunità che avete. Penso che insegnare il Vangelo è una delle più grandi sfide; è tutta una questione di insegnamento e vivere il Vangelo al meglio delle vostre capacità e aiutare gli altri a vedere il bene in esso.

LDS_woman_photo_Lavenstein4

Giovane Maralyn

Come ti sei interessato alla moda e mondo degli affari?

La mia mamma-mi ricordo che stava sempre facendo qualcosa, lei doveva sempre avere un "progetto". Cuciva moltissimo e lei mi ha insegnato a come cucire quando avevo tre anni. Come solo un ragazzino, ho imparato a tagliare il vestito di una bambola! E 'stata l'influenza della mamma. Grazie a lei, abbiamo sempre avuto una casa molto pulita, ha cucinato ottimi pasti, e lei siamo tornati a scuola all'età di 50 anni per ottenere un master! Era anche un grande pittore, ha scritto due o tre libri, ha recitato in commedie, era un presidente della BYU donne e lei era un Presidente della Società di Soccorso. Mamma diceva, "per creare è un bene per l'anima." Credo che. Penso che ci sia tanto da fare, tanto da creare.

Mi ricordo quando sono andato a farle visita quando aveva circa 86 anni (morì a 88). Ha detto: "Oh tesoro se ho solo un progetto, posso andare avanti." Dissi, "Mamma che altro vuoi fare?" Ho guardato la madre come esempio di una donna che fa tutto quello che poteva. Finché lei aveva un progetto che ho potuto vedere quanto era felice.

Mi sono laureata in merchandising al college. Beh, ho avuto una doppia specializzazione in merchandising e di prodotti tessili alla BYU. Poi ho avuto un minore in ballo. Dopo aver lavorato a ZCMI per diversi anni, ho avuto un colloquio con Jerry Stutz, il presidente di Henri Bendel, un negozio di alta moda a New York City. Jerry mi ha fatto un'offerta di acquisto per il loro reparto abbigliamento sportivo e per i loro abiti sportivi, così ho preso! Perché no, lo sai? Il lavoro ha coinvolto viaggio. . . abbiamo viaggiato in tutto il mondo, a Parigi, in Irlanda, Inghilterra e Italia. Siamo andati a tutte le sfilate couture. Ho anche progettato ready-to-wear per Henri Bendel. Un anno, ho progettato un cappotto che era sulla copertina di una rivista e Jackie Onassis Kennedy richiamato e comprato. E 'stato emozionante!

Mamma diceva, "per creare è un bene per l'anima." Credo che. Penso che ci sia tanto da fare, tanto da creare.

Più tardi ho posseduto la mia donna e negozi di abbigliamento per bambini a Salt Lake City. Ho anche progettato e prodotto i vestiti per alcuni grandi magazzini grandi come Neiman Marcus e Lord and Taylor. A un certo punto sono tornato a scuola per Interior Design e posseduto uno studio di interior design pure.

Sapevate tuoi colleghi eri Mormon?

Oh sì, quando mio marito ed io stavamo progettando di sposarsi, Jerry Stutz, il presidente di Henri Bendel, ha detto, "Voglio darvi una casa aperta.« Mi ha chiamato il giorno della casa aperta e disse: " Ho ginger ale, succo d'arancia, succo di pomodoro, e 7-Up. Che altro ti bere? "Sapeva Non ho bevuto e neanche Jim. Abbiamo avuto un grande tempo.

Parlami del tuo marito, Jim.

Jim era un vice presidente della CBS al momento ci siamo incontrati. Un giorno, il padre-in-law di mia sorella, che era anche il presidente della ZCMI, e sua moglie mi ha chiamato. Erano stati a New York per alcuni incontri e mi ha chiamato alle 11:30 di notte. Ha detto: "Vuoi pranzare con noi domani?" Dissi, "Oh, sarei felice di." Se avessi saputo che era un appuntamento al buio che non avevo mai andato! Ma sono andato e Jim era lì. Avevano conosciuto Jim per un lungo periodo di tempo. Abbiamo avuto un tempo meraviglioso. Dopo di che, però, non mi ha chiamata per due settimane. Mi ha sempre bambini circa che. In ogni caso, ha finalmente chiamato; abbiamo datato, e siamo fidanzati.

Jim non era un membro della chiesa quando ci siamo incontrati, è cresciuto in una famiglia ebrea. Ma aveva lavorato a stretto contatto con alcune autorità generali che hanno contribuito a mettere il Mormon Tabernacle Choir e la parola parlata su CBS. Hanno introdotto Jim alla chiesa. In seguito fu battezzato e ci siamo sposati nel Tempio di Logan.

LDS_woman_photo_Lavenstein2

Il padre di Jim è morto prima che potessi incontrare. Ma la madre ha vissuto per essere 102 anni. Non dimenticherò mai il giorno in cui ero stato a visitare lei con mia figlia. Eravamo seduti su una terrazza a New York City. La madre di Jim disse: «Credi che ci sia un aldilà? Potrò vedere mio marito di nuovo? "Certo che ha aperto la porta per una conversazione sulle testimonianze e condivisione del Vangelo. Abbiamo avuto una bella discussione, ma lei non si unì alla Chiesa.

Il nostro primo bambino è nato a New York, alcuni anni più tardi ci siamo trasferiti a Salt Lake City. Jim ha preso un lavoro con una società di comunicazione e abbiamo avuto i nostri altri due figli. Eravamo entrambi molto impegnati nella raccolta nostra famiglia e promuovere le nostre imprese. E 'stato un tempo occupato! Durante il periodo in cui i nostri figli erano piccoli Jim sospesi sua attività nella chiesa. Quello era un momento difficile. Ma in tutto il nostro matrimonio abbiamo avuto l'amore e il rispetto per l'altro e le cose che abbiamo creduto. C'è stata anche una generosa dose di umorismo, per farci passare! Questo è quello che ho detto prima, dobbiamo amare, amare vivere il Vangelo e di amare gli altri, non importa che cosa!

Il Signore ti può aiutare solo se si sta obbedendo ai suoi comandamenti. Vale a dire, dobbiamo amarci. Nessuno di noi è perfetto. E quindi bisogna essere tolleranti e dare di voi stessi e di non deviare da ciò in cui credete.

Come una donna sposata a un membro attivo della chiesa, non ho mai sentito come se fossi fuori dalla norma. Penso che nella nostra vita noi tutti lottiamo attraverso diversi problemi. Certamente sono stato sfidato da inattività di Jim, ma è una vita ricca e gratificante. Non credo che mi sta male. Non si è fatto male la mia testimonianza a tutti. E 'stato molto favorevole a me e il mio lavoro chiesa.

Quando mi si chiede di raccontare a mio marito la prima cosa che voglio dire è che lui è un uomo meraviglioso e mi ha insegnato tanto e so che lui mi ama e io lo amo. Successivamente, egli è noto per essere un appassionato lettore del giornale. Legge diversi articoli ogni giorno e non c'è mai una discussione noiosa a casa nostra! Lui mi tiene sulle mie dita dei piedi! E 'stato un grande padre ed è sempre stato interessato ai bambini e quello che stanno facendo. Egli manda ancora articoli di giornale ai nostri figli e nipoti circa le cose che sono interessati

LDS_woman_photo_Lavenstein5 Avete una visione così positiva su una questione che molte persone troverebbero difficile. Quali sono alcuni degli strumenti che ti hanno aiutato in questa situazione non tradizionale?

La cosa più importante è ricordare tu sei un figlio di Dio. Attraverso la preghiera si viene guidati e indirizzati se fate ciò che è giusto. Il Signore ti può aiutare solo se si sta obbedendo ai suoi comandamenti. Vale a dire, dobbiamo amarci. Nessuno di noi è perfetto. E quindi bisogna essere tolleranti e dare di voi stessi e di non deviare da ciò in cui credete. Penso che sia la più grande prova e la sfida che abbiamo. Ricordate sempre il piano del Vangelo, come sappiamo che è vero e non si discostano da tali principi, e ancora amiamo gli uni gli altri. Questo è il centro del Vangelo. È possibile ottenere la forza dalla preghiera e lo Spirito Santo.

Com'è stato muoversi con una giovane famiglia?

Abbiamo fatto spostare in giro un sacco. Opportunità di business di Jim ci ha portato in giro. Da Salt Lake City ci siamo trasferiti a Boise, Idaho, poi ci siamo spostati di nuovo a Salt Lake per qualche anno, poi ci siamo trasferiti a Tulsa, Oklahoma, e da lì a Chicago. Abbiamo davvero vissuto in diverse aree di maggiore Chicago troppo! Beh, è ​​stata una sfida. Penso che la prima cosa che ci ha aiutato trovavo attivo nella chiesa. I bambini e sono andato in chiesa e ha incontrato un sacco di grandi soci in tutti i posti che abbiamo vissuto. Ho avuto molte opportunità di servire e condividere la mia testimonianza. A Tulsa, ero il Presidente della Società di Soccorso. Ho tenuto chiamate nelle primarie pure. E più tardi, quando i bambini erano a scuola ho insegnato mattina presto seminario. Quella era una sfida! I bambini hanno regolato bene le nostre mosse perché ero a casa la maggior parte del tempo. Ero a casa mentre erano nella loro adolescenza e in crescita-up. Jim era solidale e sempre voluto darmi una mano dove poteva. I nostri ragazzi hanno fatto amicizia facilmente e Jim li teneva concentrato sul loro lavoro scolastico. Come vola il tempo!

Dopo i nostri bambini trasferiti fuori, abbiamo venduto il nostro business a Tulsa e si ritirò a Chicago. Abbiamo pensato Chicago sarebbe un buon posto per essere in ordine per vedere tutti i bambini.

Anche mentre si muove intorno e ottenere le case si stabilirono e aiutare i bambini regolare, ho sempre trovato il tempo per creare e imparare qualcosa di nuovo. Qui a Chicago ho iniziato una progettazione di business tessuti per la casa con tessuti d'epoca e vintage, gioielli e borse. Ho fatto un certo numero di spettacoli e hanno avuto uno spazio di vendita in un grande negozio di antiquariato chiamato Vintage Pine.

Che consiglio daresti donne alla ricerca di chi sono?

Credo nella vita che le donne devono essere rispettate tanto quanto gli uomini. Abbiamo un tempo e una stagione, come la Scrittura ci dice. Ma troppi di noi dimenticano che e lasciarsi perdersi. Ci sono così tante cose da fare nella vita e tanti posti dove andare e così tanto da vedere e tanto da leggere. Di solito ho cinque o sei libri dalla biblioteca in qualsiasi momento. Non riesco a tenere il passo con tutti loro così ho letto quello che penso sia interessante. Penso che dobbiamo mantenere le nostre menti brillanti, troppo. La madre di Jim ha lavorato per le Nazioni Unite sui progetti delle donne e nei suoi 90 e mia madre teneva la sua mente passando attraverso la pittura e la scrittura.

E 'una questione di fare! Penso che troppi di noi sono al punto in cui pensiamo: "Sono andato a scuola. . . Ho la mia laurea. . . e il gioco è fatto! "Dovete trovare voi stessi e ciò che si vuole fare e necessità.

Quando penso del Vangelo, è un vangelo di progressione. Se vogliamo arrivare al regno celeste dobbiamo fare più di quello che pensiamo di poter fare. A volte perdiamo di vista le cose meravigliose che si possono fare. Quanto più si cresce, più i nostri figli crescere. Per rimanere a casa e prendersi cura dei nostri figli è la cosa più importante nella vita. D'altra parte, bisogna fare qualcosa in modo che i tuoi figli ti vedono e crescono da tale esempio. Tutti noi abbiamo doni e grandi sfide della vita che dobbiamo cercare di sfruttare al meglio.

Direi che pensare a quello che ti piace fare. Se ti piace cantare, praticare il canto. Se vi piace leggere, leggere buoni libri. Si potrebbe scoprire che si vuole fare un po 'di pittura o disegno. Oppure, se ti piace scrivere, iniziare a farlo. E 'una questione di fare! Penso che troppi di noi sono al punto in cui pensiamo: "Sono andato a scuola. . . Ho la mia laurea. . . e il gioco è fatto! "Dovete trovare voi stessi e ciò che si vuole fare e capire cosa avete bisogno per continuare il vostro percorso di crescita. Cambierà e prendere una direzione diversa quando si invecchia, ma penso che sia così importante capire che tu sei tu. E divertirsi facendo!

A colpo d'occhio

Maralyn Lavenstein


LDS_woman_photo_LavensteinCOLOR
Località: Chicago, IL

Età: 80

Stato civile: Sposato

Bambini: tre figli, sei nipoti

Occupazione: Casalinga, designer

Scuole frequentate: Brigham Young University

Lingue parlate a casa: Inglese

Inno preferito: "'Til We Meet Again", "Ti siam grati O Dio per il Profeta», «Io so che vive il Redentor"-Ci sono solo così tanti, è difficile inchiodare un solo

Calling Chiesa attuale: Società di Soccorso Istruttore

Intervista di Cassandra Arnell . Ritratti di Momoko Fritz .

Condividi questo articolo:

8 Commenti

  1. Angie
    19:08 il 2 Giugno 2010

    Maralyn è una bella persona, dentro e fuori. Grazie per l'ispirazione!

  2. Emily Updegraff
    06:18 il 3 giugno 2010

    Che bello vedere Maralyn presenti qui! La sua creatività è davvero stimolante.

  3. Julia
    07:55 il 3 giugno 2010

    Wow! Ho bisogno di fare di più e amo di più. Tu sei una fonte di ispirazione Maralyn. Grazie.

  4. Myrna
    05:12 il 9 Giugno 2010

    E 'stato bello leggere delle vostre realizzazioni nella vita e per sentire l'amore che hai per il nostro Lord vangelo attraverso la vostra intervista. Tua madre (è) molto ben informato: c'è sempre qualcosa che potremmo creare; leggendo la tua storia ha dato il senso di noi donne che vanno in giro con una magia making merav cosa bellissima. Grazie per aver portato questi sentimenti wounderful a me con la tua dolce testimonianza.

  5. Stephanie
    07:47 il 10 giugno 2010

    Grazie mille per questa intervista. Anche io sono sposata con un marito inattivo. Siamo stati suggellati nel tempio di Idaho Falls nel 2000, ma pochi anni dopo ha cominciato a perdere interesse nella chiesa. Ho lottato per diversi anni con la sua inattività ed è veramente incoraggiante sentir parlare di matrimonio di successo di Maralyn e la sua costante attività in chiesa.

  6. Cora Montgomery
    10:05 il 16 Giugno 2010

    Mi è piaciuto questo articolo e così l'amore Maralyn. Lei è molto stimolante ed è un atto difficile da seguire. Lei mi ispira di essere migliore. Amo il modo in cui lei insegna il Vangelo, il suo amore per Dio, il Salvatore, il Vangelo e tutte le persone è evidente e si irradia da lei. Amo leggere e imparare di più sulla sua vita. Pensi che per questa intervista.

  7. Ashli ​​Eldredge
    01:31 il 10 Ago 2010

    Grazie. Questo è proprio quello che avevo bisogno di sentire. Ha toccato il mio cuore.

  8. Manu-Celeste
    01:24 il 20 Maggio 2011

    Che donna meravigliosa. Una tale storia ispiratrice! Grazie mille per la condivisione.

Lascia un Commento

SEO Powered by Platinum SEO da Techblissonline