12 settembre 2013 da admin

43 Commenti

La casa in cui vive

La casa in cui vive

Kate Kelly

A colpo d'occhio

NOTA DEL REDATTORE: Questa intervista è parte di una serie, "Sorelle Speaking Out", che include donne mormoni parlare su questioni sociali e politiche. Le opinioni qui espresse rappresentano l'altoparlante, e non implicano approvazione del Progetto Donne Mormone o Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Chiediamo che tutti i lettori di mantenere il rispetto per le opinioni del soggetto dell'intervista.

Il 17 marzo 2013, Kate Kelly lanciato OrdainWomen.org. I suoi sforzi per attirare l'attenzione sulla possibilità dell'ordinazione femminile sono disegnati sia lode appassionata e critica, ma Kate sente che l'esempio dei suoi genitori, l'esperienza della sua missione, e la sua formazione in diritti umani ha fatto l'ordinazione femminile una bandiera che è preparato da trasportare.

Come ha fatto la vostra famiglia e infanzia esperienze influenzano chi sei oggi?

Mia madre per molti versi è un pioniere. Era una delle sei donne della sua classe di laurea alla facoltà di legge, era una donna mormone che ha lavorato al di fuori della casa e ha creato la propria carriera. E 'anche una donna credente. Lei è stato un grande modello per me.

Entrambi i miei genitori lavoravano. Mia madre era un avvocato e mio padre era un editore di giornali, e così hanno preso a turno a fare i lavori di casa, ci mischiare intorno, prenderci dalla scuola o quando eravamo malati. Mio padre si chiama "lavanderia King" e avrebbe fatto il bucato. Si sono divisi i compiti, ma ognuno ha preso un carico giusto. Non c'erano "le donne fanno questo" barriere o limiti.

Sono cresciuto in Hood River, Oregon, dove c'erano solo un paio di migliaia di persone. Avevamo una piccola biblioteca comunale, e nella scuola media ho fatto il check-out "La mistica della femminilità." Doveva vecchie pagine ingiallite come una copia d'epoca. Un sacco di letteratura suffragio mi parlò. Ero interessato a idee, ma ho anche interessava vestiti e ragazzi come la maggior parte delle altre ragazze della scuola media negli Stati Uniti.

Non ho figli, ma mio marito ed io siamo uguali complete in casa nostra. Condividiamo (e trascurare) lavori domestici ugualmente. Ha lavorato per mettere me attraverso la scuola di legge e sto ora lavorando mentre sta facendo il suo dottorato di ricerca Facciamo decisioni insieme. Collaboriamo. E 'la collaborazione più gioioso della mia vita.

Mio marito è una femminista miracoloso. Proviene da una famiglia tradizionale mormone da Idaho, e lui in qualche modo emerso da che un forte femminista. Per lui, la parità di genere è intuitivo. In questo modo, è simile a mio padre.

La tua famiglia condividi le tue idee politiche?

I miei genitori non sono liberale a tutti. Sono repubblicani duri a morire e la cosa più lontana dalla radicale che posso immaginare.

Ero sicuramente socializzato di essere un repubblicano, però. Mio nonno era un senatore dello stato dal Nord Dakota, e abbiamo avuto le tazze elefante che costeggiano la nostra casa da ogni anno di elezioni. Sono andato a BYU, e in tanti modi è stato socializzato per essere socialmente conservatore. Ma in realtà era la mia missione, quando ho iniziato a interagire con una grande varietà di persone che ho chiesto se ho davvero comprato per tutta l'agenda conservatrice. Non è come una missione è un momento politico, ma in qualche modo è stato un risveglio politico per me basta sapere che tutte le persone dovrebbero essere trattate uguali, e dovrebbe avere pari accesso alle stesse cose. Ho avuto un risveglio politico in ritardo per la maggior parte delle persone, ma che era l'inizio di esso.

Eri come schietto e in uscita come un bambino come sei adesso?

Mi è stato modellato da una giovane età che andava bene per essere supponente, e certamente ero. Mi è piaciuto molto anche la creazione di uno spazio magico in cui i miei amici e ho potuto essere creativo insieme, sia che stava facendo i costumi e andare a un ballo, o la creazione di un canale di notizie false.

Qual è stato il tuo canale di notizie falsa chiamato?

Canale 5 News. Abbiamo agito le notizie (rapinatori, celebrità, atleti) e ruotato come le ancore. Abbiamo anche fatto spot falsi per prodotti stupide come un programma di perdita di peso trampolino.

Come hai fatto a diventare così appassionato sui problemi delle donne e attivismo?

Crescendo, un sacco di cose sono state modellato per me in casa. I miei genitori hanno condiviso faccende domestiche e genitori allo stesso modo. Erano entrambi capifamiglia, e quando è stato contrapposto quello che stavo imparando in chiesa su ciò che il mio ruolo sarebbe come una donna, c'era un sacco di dissonanza. Che è iniziato raccogliendo più tardi nella mia adolescenza ho iniziato a pensare a quello che volevo essere, un avvocato.

Dal momento che non ho avuto nessun amico mormoni a scuola in Oregon, quando sono andato a BYU è stato bello essere in un ambiente con tonnellate di bambini entusiasti mormoni. Allo stesso tempo, ho cominciato a sentirmi sempre più pressione per aderire alla rigorosamente ruoli di genere, e ho cominciato a rendersi conto che quei ruoli di genere non descrivono me e che volevo diventare.

KateKelly2

Un'esperienza fondamentale per me è stato quando ho preso il "Insegnamenti del Living Profeti" class tenuti da Lloyd Newell, la voce di "Musica e Parola parlata." Ha assegnato un documento di ricerca su qualsiasi argomento che era importante per noi e ciò che l' i profeti hanno insegnato su di esso. Ho scelto il lavoro fuori casa perché era importante per me e qualcosa che volevo fare. Ricordo di aver letto colloquio dopo colloquio dopo colloquio, e tutte le parole dei profeti su questo tema, è stato il cuore della notte, la carta era dovuto il giorno dopo, e mi sono seduto su qualche divano shabby in qualche appartamento slum in Provo, e ho appena rotto. Ricordo chiaramente singhiozzando sul divano e dire al mio amico, "Che cosa sto andando a fare?" Perché ho capito i miei sogni erano incompatibili con queste cose che leggevo, che mi è stato supponiamo di rimanere a casa e avere figli. Non ho visto nessun altro modo intorno ad esso, non c'era altra scelta. Questo è quando ha iniziato a rompere per me.

Ho servito una missione a Barcellona, ​​in Spagna, e questo è dove entra in gioco il sacerdozio mi sentivo come se ci fossero un sacco di posti di lavoro che i missionari sorelle sarebbe stato molto bravo. Sarebbero stati molto capace ed efficace intervista agli investigatori di essere battezzati, battezzandole, o confermare loro, qualsiasi responsabilità rituali o ordinanze che non sono stati autorizzati a partecipare poll Soprattutto in Spagna, molte congregazioni proprio non lo fanno avere molti uomini, forse uno o due titolari del Sacerdozio di Melchisedec in una data comunità, e quei ruoli sacerdozio vacanti avrebbe potuto facilmente essere riempito da capaci, donne fedeli. C'era un sacco di squilibrio, e che quando ho iniziato factoring nel sacerdozio come la radice di tutte queste disuguaglianze di genere.

Dopo la mia missione, ho finito i miei studi alla BYU e mi sono sposata nel Tempio di Salt Lake City. Quando mi sono laureato in giurisprudenza, ho cominciato a lavorare nel contenzioso dei diritti umani. Io lavoro con alcune persone incredibilmente coraggiose intorno alla parola, come le donne in Zimbabwe che sono regolarmente arrestati, picchiati e torturati per aver chiesto per le concessioni semplici e di essere trattati allo stesso modo, e mi ha dato un sacco di pausa. Ho cominciato a chiedermi, sto facendo tutto questo lavoro in tutto il mondo, ma quello che sto facendo per la mia comunità? E 'stato uno di quei momenti-si sa che citazione, "Ho sempre pensato che qualcuno dovrebbe fare qualcosa, e allora ho capito che sono qualcuno"? Beh, per me, avrei voluto che qualcuno avrebbe fatto qualcosa per le donne e il sacerdozio. Ho pensato che qualcuno ha avuto modo di iniziare questa conversazione e nessuno sembra essere a farlo, così ho intenzione di farlo. Io sono qualcuno.

Che tipo di reazioni hai avuto dopo OrdainWomen.org lanciato?

Non ero veramente fuori dall'armadio su ordinazione, così mi è stato chiaro come la gente avrebbe risposto. La mia famiglia è stata di grande aiuto. Mia mamma ha presentato un profilo; e mia sorella, un mormone ortodosso che non ho mai pensato che avrebbe, ha presentato un profilo. Mio padre anche appena messo un profilo; lui è un membro di sommo consiglio ex vescovo, partecipazione, anche molto ortodosso. Credo che le risposte più difficili per me sono stati cosiddetti femministe mormoni che ha fortemente in disaccordo con l'ordinazione o che sono arrabbiato con quello che stiamo facendo. Non mi aspettavo pushback da una popolazione che già pubblicamente chiamato loro stessi femministe.

Capisco che è una questione difficile da affrontare con-chiede per il cambiamento: lo status quo è insufficiente e penso che sia un posto difficile per un sacco di gente ad andare. Capisco perfettamente il costo sociale ed emotivo, ma non sono d'accordo che le cose vanno bene così come sono.

La Domenica il sito web lanciato, mi oscillava tra entusiasmo e paura abietta. Ero preoccupato di come sarebbe stata accolta, non solo dalla Chiesa, ma per la mia famiglia e le persone del mio quartiere. Ma andare in chiesa che Domenica 17 marzo, quando abbiamo lanciato il sito web ordinare le donne, è stato uno dei più gioiosi domeniche ho avuto da quando la mia missione, ho potuto essere il mio sé autentico. Penso che un sacco di che era perché quella dissonanza è stato risolto, non in chiesa o nella struttura organizzativa, ma per me personalmente. Sono stato in grado di dire pubblicamente quello che ho sentito. Per me la vittoria è appena iniziato questa conversazione. Se le modifiche della chiesa, vedremo, ho un sacco di fede cambierà, ma aprendo in questo modo pubblico è stata un'esperienza molto trasformativa per me.

Come descriveresti il ​​tuo rapporto con la chiesa istituzionale?

I think women should be ordained, but that doesn't mean the spiritual benefits of being part of the body of the church don't outweigh some of the challenges. That's not to say those challenges aren't real and painful and difficult at times, but as a lawyer I imagine the scales of justice, and the benefits of my church membership outweigh those other challenges.

There's this amazing song sung by Paul Robeson, a civil rights leader and musician who, at the height of the civil rights era, witnessed horrible racism. America was turning the hoses on civil rights activists and firing rubber bullets at them. America was a difficult place to be, but he sung this song called “The House I Live In,” and it basically says, what is America to me? It's the house I live in, it's the people I love, it's the men who made this country a democracy—he describes all these things; and to me that's what Mormonism is. It's the house I live in, it's how I was raised, it's my marriage, it's my paradigm, it's my family. So, no, I've never considered leaving. Just because I want the house to have a slight remodel or be more inclusive or larger, doesn't make it any less of my house.

For Mormon women who don't agree with your thoughts on ordination, what would you say?

I think that this movement is much bigger than ordination. It's about creating a space where there is dialogue about controversial issues. I think that's new territory for Mormons in general. I can totally sympathize with people who might find this a very threatening approach, but I think the tone of the website and campaign has been one of absolute respect and calmness because we are insiders. We are invested. We aren't interested in diatribes against the church. Honestly, I don't begrudge anyone who disagrees with me. This is a project of opening up a dialogue. And the dialogue isn't just one person speaking or just one side speaking. All I want is for people to open up their imagination and think about what it would be like if a woman was a bishop, if women were integrated on the stand at General Conference, if women were integrated into all of the decision making? Quale sarebbe simile? How would we act and feel?

KateKelly3

I feel like Mormonism is a big tent. We are racially, politically, demographically diverse. We are a broad group and it can encompass so much more than the traditional views that are often conveyed. That's what we're trying to open up with Ordain Women—we're a broad, wide group ranging from the Relief Society president to the radical, and opening up that space is really important to me.

What is a key message you hope your work is delivering?

I want women to know that they are valuable, but not from someone telling them. I want them to feel and see it. Images are very important to me, and when I look on the stand, I want to see women. When I hear people talk, I want to hear women. Functionally, there is no person that can tell me I am equal. I know I am equal, I know I am a daughter of God, I know he loves me … I feel that when I pray and when I go to the temple—I just think that needs to be reflected in the institution, in the everyday practice of the gospel I love. That's why I created Ordain Women. It is an endeavor in radical self-respect.

At A Glance

Kate Kelly


KateKelly2 Location:
Washington DC

Age:
32

Stato civile: Sposato

Occupation:
International human rights attorney

Schools Attended:
Brigham Young University, American University Washington College of Law

Lingue parlate a casa: Inglese

Favorite Hymn:
“For the Beauty of the Earth”

On The Web:
http://ordainwomen.org/project/my-name-is-kate/

Interview by Kathryn Peterson . Photos used with permission.

Condividi questo articolo:

43 Comments

  1. angela s
    12:21 pm on September 12th, 2013

    I've long loved this site and the profiles done. This one, while I don't agree with women ordination, I believe was done in respectful manner. I appreciate that it was respectful to both sides of opinion and Kate was gracious in sharing her beliefs. It is a credit to her that she can disagree with the church about such an important issue and still maintain her membership and temple worthiness. Kate seems to not have allowed this to separate her from the blessings and ordinances that are so important. I will add I intended to type something completely different here but as I began to type I wanted to emulate the graciousness that Kate responded with, so thank you for that.

  2. Kate Kelly
    12:48 pm on September 12th, 2013

    Thanks so much Kathryn for such a delightful interview. And thank you Angela, I really appreciate your kind words!

  3. KD
    1:07 pm on September 12th, 2013

    Hi Kate,

    I'm an LDS woman, and I don't agree with the goals of Ordain Women, but I'm trying really hard to understand it. If yours is the best way to go, then I sure want to know about it!

    My question regards your statement:

    “[T]o me that's what Mormonism is. It's the house I live in, it's how I was raised, it's my marriage, it's my paradigm, it's my family. So, no, I've never considered leaving.”

    It makes it sound like the reasons you stay are all important, but in a sense peripheral. Is the church *true? Are its leaders called of God? Are the covenants you have made eternally important and valid, such that to leave and break them would be spiritually harmful to you?

    I hope these questions aren't impertinent. But I really want to know.

  4. Kate Kelly
    1:51 pm on September 12th, 2013

    KD I echo the words of my dad in his profile:

    God is real. Jesus is the Christ. Joseph Smith saw Heavenly Father and the Savior. The Book of Mormon is true. Thomas S. Monson is a prophet. Women should hold the priesthood.

    http://ordainwomen.org/project/hi-im-jim/

    Thanks for asking!

  5. Lindsay Mitchell
    2:59 pm on September 12th, 2013

    Whether I agree with your stance or not is unimportant in my comment. I have to say that I've been watching this movement and you in particular, Kate. Your faith, imagination, integrity, and courage make me wish I could meet you in real life. You are a wonderful example of humbly and honestly asking questions out loud, questions which I know many, many women have been asking in their hearts for a long time now. This interview fits right in with all of the other interviews of tremendous Mormon women on this site. Very inspiring.

  6. Mikayla Thatcher
    3:33 pm on September 12th, 2013

    Kate,

    I appreciate your faithful, gracious attitude in the midst of all this. I also appreciate the conversations that have happened in my own home because of your work. The open dialogue is so important for members of a church–prayerful, thoughtful humans with the companionship of the Holy Ghost have no reason to be sheep.

    Grazie,
    Mikayla

  7. Crystal
    5:00 pm on September 12th, 2013

    I love this, Kate! I met you at DC Circling the Wagons and was very impressed. I have followed this movement closely, and I am so proud of you. As for me, I left the church in January. Is is ok to support Ordain Women, having left the church?

  8. Kate Kelly
    7:20 pm on September 12th, 2013

    Thanks Lindsay & Mikayla!

    Crystal, absolutely! We have a wide range of voices at OW from totally active women like me to non-members and people who have lost their membership over this issue. http://ordainwomen.org/project/hi-im-margaret/

  9. Julie Hawke
    7:37 pm on September 12th, 2013

    Kate, volevo scrivere un commento a ringraziarvi per la vostra fede e coraggio. Ho apprezzato enormemente questo dialogo e quelle che contribuiscono ad esso pensieroso. Ero stato in precedenza impegnati a cercare di coprire le lacrime nella vernice e buchi nella patch muro patch, il mio pollice pollice nel mio angolo della tenda. Ordinare le donne, per me, significa che potremmo risparmiare un sacco di tempo speso pollici. Molte delle disuguaglianze strutturali e le barriere culturali sarebbero sciolti se si sciolse l'idea che il nostro destino di essere sacerdotesse è limitato a un'altra sfera. Grazie per aver creato questo spazio di chiedere e cercare.

  10. Triss Carter
    09:48 il 12 set 2013

    Io sono un convertito e sono cresciuto con i miei tre fratelli e la madre. Mio padre soffriva di schizofrenia e non era una parte della nostra vita adulta. La mamma era una donna che lavora fieramente indipendente e duro, molto politicamente attiva e piuttosto vocale come una femminista.
    Mi sono unito alla chiesa a causa del ruolo delle donne e degli uomini nel Vangelo. Io attualmente sono un lavoratore ordinanza nel tempio di Oakland. Non vedo assolutamente nessuna differenza tra uomini e donne in relazione al sacerdozio. Il potere e l'autorità del sacerdozio venire solo attraverso il nostro salvatore Gesù Cristo; le sue mani arrivano attraverso di noi, se quelle mani sono previste sulle teste degli altri, o in forma di preghiera. La preghiera è il sacerdozio, è il lavoro che dobbiamo fare anche se il Signore sa già di cosa si tratta vogliamo e dobbiamo. Che le descrizioni di posti di lavoro nel usando il potere del sacerdozio sono diversi a seconda del sesso non lo rende più o meno potente se usato dalle donne. Se si capisce il tempio, e che è il più vicino al cielo possiamo arrivare a qui come mortali sulla terra, si vede noi come figli amati allo stesso modo e dato uguale potere attraverso il retto vivere a invocare lo Spirito Santo. E sullies la bellezza e distinzione del Vangelo a mettere in discussione la sua dottrina di base. Noi tutti viviamo e ci muoviamo all'interno del Vangelo qui sulla terra ed è una bella danza coordinata.
    Ci sono molte questioni si sta alzando nel vostro saggio che non sono solo circa l'ordinazione delle donne al sacerdozio. Sembra più che si stanno mettendo in discussione i ruoli di genere definiti che la chiesa sembra aver imposto sulla vita quotidiana del membro LDS. Si prega di non spendere più tempo a preoccuparsi di esso. Hai una meravigliosa, onorevole e Dio data talento nel vostro intelletto che si sta utilizzando correttamente. Lavorare dentro o fuori casa è la vostra scelta personale e non Revelant di ordinare le donne al sacerdozio. Stai visualizzando il sessismo come il problema, e ordinare le donne al sacerdozio come soluzione. Ama te stesso, le tue relazioni, il tuo genio e la tua testimonianza, e non trovare in essi i problemi con la vostra vita come una donna mormone. Non importa quello che gli altri pensano o dicono, solo ciò che si pensa o dice. La chiesa è qui sulla terra per aiutare a mantenere ci avvicina a Dio, ma solo per quanto riguarda il nostro stato mortale ci lascia. Non è il Vangelo. Viviamo solo una piccola parte minuscola del Vangelo qui sulla terra.
    Ritengo che questi tipi di malcontento in noi come donne ci distraggono dal progredire verso l'esaltazione come solo noi come individui, impronte digitali, nessuno come noi mai, can. Si prega di riflettere più a lungo sul significato di quello che facciamo come le donne nel tempio, e quello che siamo tutti noi, uomini e donne, mentre camminiamo verso l'eternità.

  11. RL
    22:38 il 12 settembre 2013

    Grazie per la varietà di storie che stai condividendo su questo sito. Apprezzo molto il modo di catturare la splendida diversità delle donne mormoni.
    Se Kate è veramente interessato a celebrare la diversità, l'apertura è ancora di più, e promuovere il dialogo sulle questioni di genere difficili, spero che lei comincia a vedere i modi in cui lei aiuta effettivamente a spegnerlo. Si propone in questa intervista che, per essere un mormone femminista si deve sostenere il suo movimento di ordinare le donne. Lei chiama coloro che si auto-identificano come femministe mormoni "cosiddette femministe" per esprimere riserve circa o critiche del suo movimento. Ha poi suggerisce di condiscendenza che non devono sostenere lei perché non sono in grado o disposti ad andare contro lo status quo o di trattare con i "costi sociali ed emozionali" che un cambiamento come l'ordinazione delle donne potrebbe comportare.
    Potrebbe essere che ci siano altre questioni di genere altre femministe mormoni attualmente ritengono più importante che l'ordinazione sacerdotale? Potrebbe esserci altre strategie e gli obiettivi che sposterebbe le norme di genere culturale e la condizione delle donne in modo significativo?
    Ho notato, in diverse sedi di Internet, che ogni volta che i disaccordi sugli obiettivi ei metodi di ordinare le donne sono espressi, queste persone vengono attaccati come traditori della causa femminista mormone. Avrei sperato che attraverso questa intervista Kate avrebbe riconosciuto la meravigliosa storia e la diversità di Mormon femminismo. Ma invece di riconoscere e incoraggiare diversi ceppi di Mormon femminismo a fiorire, ha cercato di delegittimare loro.

  12. Martha
    10:59 il 12 settembre 2013

    Bravo a Kate. Amore il suo coraggio, il suo amore sito.

  13. NP
    03:59 il 13 settembre 2013

    RL è giusto. OW mostra un'intolleranza per le femministe che sollevano preoccupazioni o offrono un punto di vista-che diversi sono scontati o criticati. Se sei una femminista che non è d'accordo con OW, allora non sei un vero femminista. In questo modo, OW può soffocare disaccordo e di screditare coloro che sono in disaccordo. È che il femminismo? Non siamo tutti diritto al nostro punto di vista? Se si effettua una dichiarazione pubblica, ti esponi alle critiche del pubblico, quindi non si può diffamare le persone per il semplice disaccordo con te. Eppure il suo sottotesto sembra essere - femministe reali d'accordo con te.

  14. Kayna Stout
    04:04 il 13 settembre 2013

    Io sono 56. Sono stato in giro abbastanza a lungo ora per vedere i frutti del femminismo, e non sono tutti positivi. Titolo 9 è meraviglioso. Ricordo i giorni in cui lo sport del liceo sono stati finanziati solo per gli uomini. Che era sbagliato, e aveva bisogno di cambiare. Durante il college alla BYU ho studiato giornalismo, e ho fatto uno stage presso una rivista femminile a New York con un ordine del giorno femminista. E 'stato chiamato New Dawn, e ha cercato di emulare Ms. Magazine. Ero molto sul carro femminista in quei giorni. Le mie preoccupazioni erano per il mio futuro e le mie opportunità e il mio successo. Poi nel 1979 è arrivato un matrimonio nel tempio e tre figli per i prossimi nove anni. Ho cominciato a vedere la vita con un nuovo paio di occhiali. Dopo venti anni di essere nel bel mezzo di esso (insieme con la mia fedele marito) attraverso i programmi della chiesa e nell'orientamento a casa, ho scoperto quanto sia difficile è quello di aumentare i giovani a diventare forti detentori del sacerdozio. Questo era un obiettivo che alla fine non hanno raggiunto. Due dei miei figli è andato in missione, ma ora tutti e tre sono inattivi. Essi sono nella fascia di età 33, 30 e 26. Essi non sono ancora sposati.
    Sì, il movimento femminista ha aperto le conversazioni, e ha portato cambiamenti nella società. Ad esempio, negli ultimi due decenni, molta enfasi è stata posta nella formazione sulle ragazze diventare più abile in matematica e scienze. Tali sforzi hanno dato i suoi frutti; più donne che mai stanno andando al college e trovando una carriera in questi campi. Questo è stato grande per le donne. Ma da dove mi siedo come una mamma di tre uomini, i messaggi sociali che hanno parlato di loro sono molto diversi. Loro e migliaia di giovani come loro stanno evitando le loro responsabilità di crescere. C'è una grande preoccupazione nella chiesa in questi giorni su come mantenere i nostri giovani attivi.
    Vedo quello che si vede, perché io sono stato al tuo posto come una donna ambiziosa con una carriera sulla sua mente. Ero quella donna. Ma non vedete ciò che vedo come una madre per i figli. Essi non sono in corso attività chiesa o in impegni di matrimonio e gravi carriere. Ho visto molti dei loro amici stagnanti ventenni. E 'sconfortante. Gli effetti futuri per la Chiesa sono potenzialmente devastanti. La soluzione più semplice è, "Lasciate che le donne lo fanno se gli uomini non lo faranno." Penso che spingere l'agenda femminista ha avuto un impatto imprevisto negativo sugli uomini. Mi sembra che le donne sono diventate più abilitate, i meno responsabili gli uomini sono diventati. La maggior parte dei giovani tra i 20 e 30 che conosco sarebbe più che felice di lasciare che le donne corrono le cose. In ultima analisi, che crea solo maggiori responsabilità per le donne che sono già stressati dal lavoro fuori casa e prendersi cura delle famiglie. Abbiamo bisogno dei nostri uomini nella chiesa di intensificare al piatto e fanno la loro giusta quota di aiutare in casa e in chiesa. Il tuo modello di famiglia era l'eccezione. La maggior parte delle donne nella Chiesa di oggi direbbero che hanno bisogno di più aiuto, non di meno, dai loro mariti ei dirigenti del sacerdozio. Penso che sarebbe un errore enorme per la chiesa di ordinare donne al sacerdozio. Sono d'accordo con te che le donne sono perfettamente in grado di fare molti dei doveri del sacerdozio, e senza dubbio sarebbe eccellere, ma non credo che sarebbe un cambiamento positivo per le donne nel lungo termine.

  15. Kate Kelly
    07:05 il 13 settembre 2013

    RL & NP, penso che tutti voi fanno un buon punto e apprezzare il tuo candore. Non credo che per essere un buon mormone femminista si deve sostenere il suo movimento di ordinare le donne. Alcuni dei miei più cari amici e parenti (e femministe forti) non sono d'accordo e io rispetto le loro opinioni (anche se io ovviamente sono d'accordo).

    Le mie scuse se tale messaggio è stato trasmesso nel sottotesto. Non ho assolutamente nessuna intenzione di farsi appesantita in un "chi è meglio femminista" contest.

    Quello che intendevo trasmettere era che i commenti / reazioni che ho trovato più sorprendente e offensivo sono quelli di persone che ho anticipato sarebbe miei alleati, perché già si definiscono femministe, ma non mi hanno sostenuto.

  16. Mimi Smith
    07:11 il 13 settembre 2013

    Sono molto grato per questa intervista. Vedo che Kate è una donna fedele che ama il Vangelo e la sua chiesa. Apprezzo il suo approccio positivo e la sua comprensione che ci sono molti di noi che trovano ordinare le donne al sacerdozio una pillola difficile da ingoiare. Eppure, posso riguardare molti dei suoi pensieri e sentimenti, mentre stavo servendo una missione. Sono stupito a tutte le donne di talento e intelligenti in chiesa e mi meraviglio di loro capacità di leadership. Penso che se siamo pazienti e andare a lentamente vedremo alcune cose meravigliose accadono in chiesa per le donne.

  17. EFH
    11:27 il 13 settembre 2013

    Kate, io sono una femminista e mi sono state riluttanti a sostenere pienamente il vostro movimento OW per motivi diversi. Tuttavia, apprezzo la tua sincerità, passione e onestà. Apprezzo il vostro lavoro. Se siamo d'accordo su come portare un cambiamento positivo nella chiesa, vi, il vostro messaggio e il vostro coraggio apprezzo. Anche se potrebbe non essere il modo giusto di fare le cose, dà voce e la convalida al vuoto in cui molti di noi potrebbe nascondere. Quindi, grazie per il tuo esempio.
    PS - Io vivo in zona di Washington e spero di incontrarti un giorno.

  18. Carità
    14:02 il 13 settembre 2013

    Ben messo, Kayna. Grazie per aver aggiunto i vostri pensieri.

    Il sacerdozio non si tratta di fare le cose, o correre la Chiesa perfettamente. Non è nemmeno di efficienza. È circa lo sviluppo personale dei buoni, uomini onesto che vivono i principi del Vangelo. Questo è qualcosa che penso che ogni donna nella Chiesa e nel mondo per quella materia, è interessati Abbiamo bisogno di uomini che onorano il loro sacerdozio, perché così facendo li aiuta ad essere padri retti e buoni cittadini del mondo. Per ragioni che non capisco pienamente (anche se potrei ipotizzare alcuni), gli uomini trovano questo sviluppo attraverso il sacerdozio. Le donne trovano altrove, magari anche parzialmente da fare un passo indietro e dare agli uomini la possibilità. Ho fede in un Padre amorevole celeste che conosce molto meglio di noi cosa abbiamo bisogno, e ciò che la Chiesa ha bisogno. Io non credo che sia così preoccupato con le cose di corsa nel modo migliore possibile. Io credo che lui sia interessato allo sviluppo personale di ognuno dei Suoi figli.

  19. Tamra
    17:04 il 13 settembre 2013

    Kate, non sto attualmente impegnato attivamente con il movimento OW, ma io sono molto favorevole. E 'un inizio importante per le modifiche che un giorno diventerà una realtà. Quindi mi congratulo per prendere formalmente i passaggi per altre donne ... che non hanno ancora nemmeno sanno quanto sia importante avere questa finestra di dialogo momento.
    Il tuo comportamento è meravigliosamente sincero, senza offesa o rabbia. Si tratta di una forte voce chiara in questo vuoto per le donne.

  20. Donna
    18:08 il 13 settembre 2013

    Ho il privilegio di essere la mamma di Kate Kelly, e posso garantire per ogni parola che ha detto. E 'una cosa insolita per una mamma di avere una figlia come un mentore, ma io sono insolitamente benedetto in quel modo. Quando Kate mi ha detto che stava iniziando ordinare le donne, io ero a bordo dal primo momento. Anche se tutti questi anni non avevo articolato che ho pensato che le donne dovrebbero essere autorizzati a detenere il sacerdozio, ho sempre sentito nel profondo nelle mie ossa. Non c'era proprio nessun posto per dire con certezza quello che ho sentito. Grazie, Kate, per la creazione di uno spazio molto pubblico per tanti di noi. Credo che quello che ha detto il presidente Hinckley nel 1997 - Dio può dare alle donne il sacerdozio se non ci fossero "agitazione" per esso. Ho una forte testimonianza che il Vangelo è vero e che la chiesa è un bene, anche se non perfetta, significa di promuovere quel vangelo. Il Vangelo è in procinto di essere completamente restaurato, e ordinare le donne è una parte di quel grande restauro.

  21. Erin
    20:20 il 13 settembre 2013

    Kayna-AMEN. Ero una donna sola nella zona di Washington verso la fine degli anni '90 e 2000 e non posso dirvi quanti uomini ho visto languire nel loro 20s, 30s, 40s e anche per un motivo o un altro. La maggior parte erano riuscendo nella loro carriera, perché questa è la natura dello stato d'animo della regione, ma molti erano semplicemente bloccati nella mentalità Peter Pan.

    Ho la fortuna di aver sposato un uomo fedele forte che onora le sue responsabilità nel sacerdozio e siamo sposati da più di dieci anni e hanno due figli meravigliosi. Ho lavorato a tempo pieno durante tutto questo periodo tranne che per otto settimane di congedo per ogni nascita. Mio marito è sempre stato favorevole e non ho mai sentito meno di lui. Mi sento come suo pari in ogni modo, anche se ciò significa che facciamo cose diverse in giro per la casa e la cura per i bambini in modi diversi. Credo che nel mio percorso di sviluppo personale, dal momento che posso essere una persona molto forte di testa-, ho davvero bisogno di fare un passo indietro di tanto in tanto e lasciare che gli uomini intorno a me passo fino alla piastra e adempiere alle loro responsabilità nel sacerdozio. Potrei fare il loro lavoro migliore? Forse. Ma non è così che ho intenzione di crescere su questa terra. Ero un operaio un'ordinanza per quattro anni nel tempio DC e I-mai-sentita ineguale lì. Mai. Devo a zero desiderio di essere ordinato sacerdote. Ho bisogno di meno responsabilità chiesa, non di più. Io sono il presidente RS del mio rione attuale e mi sento come il vescovo valori davvero il mio ingresso. Ho voglia zero per il peso spirituale supplementare e responsabilità che la sua vocazione porta con sé. Zero. Ci sono questioni di genere e sessismo nella popolazione chiesa? Assolutamente. E li chiamo io quando li vedo. Ma, come RL ha sottolineato, non credo ordinare le donne è la soluzione.

    Detto questo, io in realtà apprezzo che si sta facendo quello che stai facendo in un modo così bello, amorevole. E 'bello avere almeno la discussione.

  22. PA
    23:02 il 14 Settembre 2013

    Nella mia carriera, io lavoro con la gente verso la solidarietà della comunità e resilienza. Trovo interessante il fatto che la comunità mormone sembra avere esattamente il problema opposto come. Nella comunità con cui lavoro, le donne chiedono agli uomini di stare insieme da soli e per reclamare il loro potere maschile. Gli uomini hanno bisogno di uno spazio e ruolo per chiamare loro. Senza di che, spesso languono. Questo significa che gli uomini sono deboli? Non la penso così. Vuol dire che c'è qualcosa negli uomini (forse un istinto evoluto, non so) che si collega con l'aspettativa di intensificare quando sono chiamati per la leadership spirituale. La sessione del sacerdozio non è solo un luogo per gli uomini di solidificare il potere; infatti, al contrario, penso che sia, in pratica, più propriamente inteso come un luogo speciale in cui gli uomini godono di fratellanza e di parlare intimamente sui problemi degli uomini attuali (ad esempio, la pornografia, il trattamento delle donne, la violenza domestica, il razzismo , ecc, se vogliamo garantire che si deve vivere nel corpo di una donna per comprendere appieno l'esperienza delle donne, dobbiamo concediamo lo stesso per gli uomini). Non è solo un buon vecchio ragazzi del club di potere (anche se riconosco che alcuni cambiamenti devono avvenire per l'empowerment delle donne). Ciò che mi preoccupa di più della strategia di OW è che molti uomini vedono riunione del sacerdozio non come un club esclusivo di potere, ma piuttosto come un'opportunità intergenerazionale di esplorare le questioni degli uomini, tramandare storie di importanza unica per gli uomini, e per aumentare la prossima generazione di servi. Insistendo su l'ammissione in qualità di uditori, ritengo che il messaggio sbagliato potrebbe essere adottata. Lasciate che gli uomini hanno il loro spazio unico e maschile. Chiedere che le donne parlano a sessione del sacerdozio. Gli uomini hanno bisogno di ascoltare e rispondere alle preoccupazioni delle donne, che hanno bisogno di una maggiore voce in Chiesa. Chiedi a che l'incontro sia rinominato e che i Vescovi non si riferiscono agli uomini come "Il sacerdozio." Come si ottiene un ragazzo che cresce in testosterone e aggressività per imparare un modo più elevato? Chiedergli di distribuire il sacramento, in effetti, di rimanere coinvolti, per servire la congregazione, per imparare a soggiogare alcune delle sue necessità per il bene della comunità. Dico tutto questo, rendendosi conto che il sesso e il genere sono un continuum; Credo, però, che è impossibile creare una società sana, senza stabilire alcune norme basate sulla probabilità biologici. Dove, se non nella chiesa mormone si fa a vedere gli uomini che aspirano a diventare umili servitori del Signore? Il pericolo (un effetto collaterale?) Del sistema attuale è un privilegio maschile e paternalismo. Cerchiamo di affrontare quelle facendo attenzione che non buttiamo via il bambino con l'acqua sporca.

  23. Catherine
    13:18 il 15 settembre 2013

    E 'importante notare che il sito Donne Ordain rappresenta una piccola minoranza di femministe mormoni auto-identificati. Guarda il loro ordine del giorno, come rappresentante di quella di tutte le femministe è qualcosa di simile credere che la PETA è la voce di tutti gli amanti degli animali.

    Questo è senza precedenti: che i singoli membri femminili si uniscono online per organizzare una campagna contro i leader della Chiesa mormone a fare pressioni per l'ordinazione sacerdotale - utilizzando i mezzi di comunicazione come i loro sostenitori sia per proteggere se stessi e per fare pressione sulla Chiesa nel tentativo di forzare il cambiamento desiderato.

    Queste sorelle hanno fatto una scelta di allontanarsi dalla Chiesa e lavorare al di fuori dei consigli del sacerdozio arredate, (di quelli che hanno le chiavi) per formare un proprio piano per ottenere ciò che vogliono, zero rispetto per la Chiesa e gli uomini stessi, autorizzati a sacerdozio di esercizio, che essi pretendono di sostenere come profeti, veggenti e rivelatori.

    Potremmo voler tenere nella nostra mente le recentissime parole del suo Profeta, il presidente Thomas S. Monson:

    "Vi assicuro che la Chiesa è in buone mani. Il sistema istituito per il Consiglio della Prima Presidenza e del Quorum dei Dodici assicura che sarà sempre in buone mani e che, qualunque cosa accada, non c'è bisogno di preoccuparsi o temere. Il nostro Salvatore, Gesù Cristo, che seguiamo, che noi adoriamo, e che noi serviamo, è sempre al timone. Come ora andiamo avanti, possiamo seguire il Suo esempio. Ha lasciato le sue impronte nella sabbia del mare, ma lasciò i suoi principi di insegnamento nei cuori e nelle vite di tutti coloro che Egli ha insegnato. Egli istruì i suoi discepoli, e ci parla le stesse parole, «Tu, seguimi" (Giovanni 21:22). Possiamo mai essere trovati farlo. "

    Confido accuratamente che i profeti sono chiamati da Dio e che non sono in esecuzione questa Chiesa da sola, ma che Gesù Cristo sta a capo. Quindi io metterò la mia fiducia nel Signore ei Suoi profeti. E, dunque, chi emette chiamate a intervenire per i membri della Chiesa a nome della Chiesa, che non ha l'autorità per farlo, io non seguirà.

  24. Deborah
    16:12 il 15 settembre 2013

    "Funzionalmente, non c'è persona che mi può dire io sono uguale. So che sono uguali, io so che sono una figlia di Dio, so che lui mi ama ... sento che quando prego e quando vado al tempio ... "

    Sono d'accordo al 100% con questa affermazione, che è il motivo per cui la questione delle donne che detengono il sacerdozio è un non-problema con me. Tenendo o non detenere il sacerdozio è del tutto irrilevante per il mio rapporto con Dio e la mia salvezza personale. Ciò che è fondamentalmente pertinente alla mia salvezza è che il sacerdozio è qui sulla terra e ho pronto e parità di accesso in ogni momento. Dio è equo e giusto. Pensi davvero che qualsiasi donna che vive da sola ha meno accesso al sacerdozio di uno che non lo fa? O che in qualche modo Dio negherà le sue benedizioni?

    Se il Signore decide che vuole le donne detengono il sacerdozio, grande, io sono tutto dentro Ma non vorrei influenzare la mia testimonianza in un modo o l'altro. Non ho bisogno di "mobilitarsi" perché mi sento alcuna discriminazione.

    Detto tutto questo, plaudo grazia di Kate. Quando una questione controversa si avvicina in questo modo, mi fa ascoltare. Io non essere d'accordo, ma io ascolto.

  25. Kate Kelly
    09:16 il 15 settembre 2013
  26. KD
    22:22 il 15 settembre 2013

    Robeson non ha scritto "The House I Live dentro" Ha fatto cantare, splendidamente, e forse il più famoso nel contesto delle Conferenze Organizzare dell'Unione nel 1940. Gli idranti sono stati accesi i manifestanti per i diritti civili nel 1960. Proiettili veri (non quelli di gomma) sono stati usati su coloro che hanno lottato per la dignità umana e l'uguaglianza razziale nel corso della storia americana. Ripetuti suggerimenti di OW che la loro lotta per l'ordinazione delle donne al sacerdozio è simile alla lotta per l'uguaglianza razziale negli Stati Uniti (o in chiesa LDS) è così fuori luogo come il suggerimento di Oak dell'anziano che la persecuzione contro i mormoni post-Proposition 8 era come quella faccia da neri a Jim Crow America.

  27. Kate Kelly
    06:44 il 16 settembre 2013

    RL Sono sinceramente interessato a sapere come pensi che potremmo meglio onorare la nostra verità e spingere per l'ordinazione rispettando i contributi, opinioni e metodi.

    Sento e riconosco come valido vostra rabbia e fastidio. Constructive, concrete suggestions would genuinely be appreciated.

  28. Kate Kelly
    6:45 am on September 16th, 2013

    contributions, opinions and methods [of other MoFems].

  29. Admin
    09:07 il 16 settembre 2013

    We have generally been pleased with the cordial tone of the comments on this interview. However, we have removed some comments we feel are disrespectful or condemning, in keeping with the Mormon Women Project's stringent commenting policy and spirit of bridge building.

  30. Krisanne
    11:29 am on September 16th, 2013

    Kate, thank you for being brave enough to ask difficult questions. The entire foundation of our church is built on the spirit of seeking. It all started with a 14 year old boy who was uncomfortable with the status quo and sought a deeper truth. Whether or not one agrees with the ordination of women, I certainly don't see anything disagreeable about the process of honest and heartfelt inquiry. You have a lot of integrity. Kudos to you.

  31. Jennifer
    12:31 pm on September 16th, 2013

    Interesting interview. While I have not sought after the priesthood and don't intend to, I can definitely appreciate the importance of the discussion. This church started because someone asked the hard and unpopular questions. Thanks for sharing your story.

  32. Olivia
    4:57 pm on September 16th, 2013

    I disagree with this fringe movement away from the mainstream church and won't be championing it or congratulating it. The temple and doctrine therein makes it very clear where the Lord stands on this issue. I am excited for General Conference to hear from our inspired Priesthood leaders who are called of God. Only a few more weeks!

  33. Tasha
    9:11 pm on September 16th, 2013

    I'm one of those Mormon feminists that definitely has reservations about the idea (though less so the website). It's simply just not something I can agree with. I don't pretend to understand the current dynamics and certainly see plenty of false culturally-built ideas about gender that I don't personally subscribe to. That stated it was helpful to read the essays by the women. And I read quite a few of them (almost all of them when I did it, now probably closer to half or so). And though I don't fully understand and am working to develop my own understanding about the priesthood and women, I can't subscribe to the reasoning provided by these women. They felt incomplete, worked within only a given paradigm, and I could find plenty of ways to reframe the ideas, thoughts, feelings, etc that were expressed. Many of the more emotive reasons simply were not what I felt at all. Simply put it was not enough valid reasoning for me to assume in female ordination exactly like men.

    It helped me to figure out where I could or couldn't stand in more defined terms by recognizing why I didn't believe beyond subjective feeling. Before that, I sensed that it wasn't the right approach or better gender equity without the words for it beyond that and without being particularly satisfied with the answers usually given by women as to why they don't want it.

    It's probably not exactly what would be expected, but I think dialogue in this regard should expect pushback and apprehension about it. It's not necessarily about pushing against the status quo, but how and why and where that status quo is pushed. It's in these things that I hold the most reservations about it.

  34. Julie
    4:17 pm on September 19th, 2013

    I consider this recent BYU Education Week address by Robert Millett, professor at BYU and author to be a fantastic addition to this interview. From the Church's website (just published):

    https://www.lds.org/church/news/five-ways-to-detect-and-avoid-doctrinal-deception?lang=eng

  35. Amanda
    5:09 pm on September 20th, 2013

    Kate,
    I so strongly admire your courage and conviction and integrity. As a MoFem I have struggled with what I believe (is female ordination necessary? sufficient? the best way to push things forward?) and also the courage to act on my beliefs. I feel refreshed reading your interview and encouraged to be more faithful and more authentic.

  36. Jamie Z
    1:04 pm on October 1st, 2013

    Kate: you are flaming wonderful and brilliant. Thank you for your voice and your courage.

  37. Jenn S
    10:46 am on October 2nd, 2013

    I really appreciate reading this biography. I admire Kate's courage and support her movement in my heart and mind. I support it because I see no other way to bring about a condition for completely active and faithful women in the church to act upon their agency unless they have a level of control and power from which to act.

    From my perspective, this doesn't currently exist with the many inequalities that exist starting at age 8 between female and male.

    I believe that women and men should be able to act according to their conscience and that societal and cultural parity must exist between the sexes in order for this to occur.

  38. So You Want God's Power? | Teresa Hirst
    12:28 pm on October 2nd, 2013

    [...] in reality, these discussions started online years ago and most recently about six months ago by a woman named Kate Kelly and others who advocate for women being ordained to the priesthood in the Church at [...]

  39. J.
    10:34 am on October 8th, 2013

    Kate Kelly beautifully and graciously expresses her observations, thoughts and feelings. Many of the readers' comments I've read have been insightful and thought-provoking. As a stay at home father, and husband of a good, smart, and ambitious woman, I understand some sex role issues , and concerns some LDS women have with not being ordained to the priesthood. There are certainly men in positions of authority who aren't as humble and spiritual as they should be. Likewise, however, there are women in positions of authority who are similarly imperfect.

    I used to wonder how the world would differ from the world we live in if women ruled. Some women claim it'd be a kinder, gentler, more civilized place. Serving as a director in our coop building in Manhattan (and experience in the workforce all my adult life) showed me that sex does not determine character. I feel quite sure if the sex roles were reversed, the world would function on pretty much the same level it now does. Are women as capable as men? Assolutamente. Are there differences between the sexes? Sì. Do they matter? I'm not sure.

    Kate responded earlier to someone's question by quoting her father, who said: “God is real. Jesus is the Christ. Joseph Smith saw Heavenly Father and the Savior. The Book of Mormon is true. Thomas S. Monson is a prophet. Women should hold the priesthood.” I echo most of these statements. But there are two things I find missing. The first is a declaration of knowledge that God the Father and Jesus Christ restored the Gospel through Joseph Smith. The second, directly related, is a declaration that Thomas S. Monson is THE prophet on the earth at this time…not just “a” prophet.

    A fundamental tenet of our faith is that God directs His church through a single human mouthpiece. We know that each of us with callings are entitled to inspiration from God to help us in our stewardships, but we are not entitled to inspiration for the whole church, or organizations other than those over which we have stewardship. Currently, President Monson is entitled to inspiration for everyone.

    As a man, it's helpful to me to have a males' meeting at church, and to have the responsibilities and expectations of me that come with the priesthood. I do think these are really good for young boys and men of all ages. However, these considerations aren't really important. What is important is submission to God's will. In fact the only true proof of our mettle as Latter Day Saints is our submission to God's will, just as Christ showed in Gethsemane and on the Cross. It isn't expedient use of human resources. It isn't reaching our administrative potentials. It's submission to God's will, even when we don't understand it. Clearly women could do as well as men in priesthood callings. And if priesthood ordination comes to women at some point, sooner or later, then ok. My question to those of you who are actually faithful LDS feminists is…if it's not God's will that you be ordained, are YOU ok with that? Will YOU remain faithful? Will you submit to God's will for you? I hope you will.

  40. Ginee
    6:45 am on October 14th, 2013

    Kayna said what I was thinking so beautifully. In a world where women are being “equalize”, what happens to the importance of our men, the growing of good, solid men? I see more and more men not taking responsibility for equality when women are willing to take more in the name of being equal.Young men are becoming bums and living at home more and more, while women are telling them they are unneeded. I am afraid having the priesthood would just mean more work for me. I feel like our portion now as women is like an iceberg. We feel unequal because the tip only shows and the rest is hidden to our perspective, for now. Even if that analogy isn't exactly true, If I had to choose to “allow” my husband the priesthood on earth to save his soul and be my worthy companion in the eternities, I would be “unequal” for no other reason than to save him. I strongly believe not having use of all the priesthood is to save my hubby, son, and brother, and myself. I think we will learn to be a unified couple where we both lean on each other to be whole. My hubby works many hours ( I work outside the home too) the home work is not shared now, what would having the priesthood for me change other than to tell him he is even less needed than before? I can do most anything and have on my own because he wasn't there- we also have a small ranch, and I have done “man's” work and hated it. I have had to come into the house after taking care of a man's work outside and still do my mothering responsibility, no one picked up “my” work. I need him to have the priesthood and step up to do his share to show me and him that he is needed on earth and in the eternities. I am sorry we don't see life the same way, but I can't and won't take more work on in the name of equality or the priesthood.

  41. SP
    10:32 pm on October 30th, 2013

    Quoting President Hinckley as saying women could be given the priesthood if only we would “agitate” for it is misleading. And, yes Kate I read the entire interview from the link you posted. upon reading the interview I realized president Hinckley said no such thing, he is merely responding to a question by a very adept reporter who is trying to get something extraordinary out of his interviewee as is the job of a good journalist. Of course the reply is , Yes if He chose to change it (as was the case with African Americans getting the priesthood), then it would be changed. What was He supposed to say, No, if God reveals this to us then we still stand firm on his position. What is more revealing though is the rest of his comments concerning women and the priesthood in that particular interview. My goodness if we were going to use the excuse that if only there is enough agitation then God will change something then there are a litany of other what we consider eternal principles that could be changed as well. It also implies that somehow God is more interested in appeasing the masses than to holding to Divine law. I am more of a feminist than you may think reading this. I struggled for a very long time with the Family Proclamation because of its strong gender descriptions. I almost left the church because of it, but I did something that changed my life and my perspective. I prayed with “all the energies” of my heart to know whether or not it was true, and you know what? I was wrong and God was right.

  42. Kayrena
    1:11 pm on April 8th, 2014

    I wholeheartedly loved and supported the premise of this website until it chose to feature this woman. I think that women who are actively trying to change one of God's laws and who choose to ignore the many statements from God's prophets are not women who are strong examples. I would hope that as Mormon women in the Church of Jesus Christ of Latter-Day Saints, we would bind together in strengthening one another in making and keeping sacred covenants that lead us back to the Savior. Trying to lobby against God and his ways isn't something I will choose to support or entertain. I hope you will carefully choose who you feature in the future.

  43. susan
    6:28 pm on June 24th, 2014

    I generally do not comment on current events such as this, but I do see parallels in the Chruch's beginnings. Ms. Kelly I admire the courage of your convictions. Indeed convictions have brought the LDS church to the place in the world it is today. I am a convert to the Church and was converted by a very dear friend in high school. I too took a class on Modern Day Revelation and also a class on Joseph the prophet. I came to realize, for me, personally, that for Joseph to have gone through all that he did and to never waver in his convictions and the things he knew were true, indeed, to give his life, to go through all that hell, such that the Church has succeeded and grown to encompass the whole world. As Time Magazine said on it's cover, Mormon, INC.,that the Church and all it teachings must be true. I hope that your beliefs will take you to those same conclusions—–it seems that your life will be interesting, but to be excommunicated from all that has been revealed to you and to not partake, a mighty price you are paying. But then so too, did Joseph Smith pay a huge price, as did Emma and Hyrum. I wish you well and I wish you Grace.

Lascia un Commento

SEO Powered by Platinum SEO da Techblissonline