9 aprile 2014 da admin

4 Commenti

Snapshot Ritratto: Laura Breksa

Snapshot Ritratto: Laura Breksa

Richmond, CA, 2 aprile 2014

La prima volta che ho capito il Padre celeste ha amato me è stato quando ...

Dio era come un vicino di casa che ha vissuto poche case lungo la strada. Mi piacerebbe andare da lui quando qualcosa era rotto, torno a raccogliere il problema riparato, agitare la mano in segno di ringraziamento non dette, e la velocità torna a casa. Non sapevo più di lui e non lo invitai a casa mia. Sono stato contento di sapere che era lì, ma il pensiero di lui come di qualcuno che viveva nelle vicinanze e aveva uno speciale set di abilità.

Ma in un attimo Sapevo che Dio mi amava.

Avevo tredici anni. Avevo sputo sopra, schiaffeggiato, chiamai i nomi, chiamato brutto, deriso, minacciato, tentare, e accusato di attività sessuale lordo. Mi sentivo come la bellezza del mondo non è stato per me di godere. Non meritavo l'aria che respiravo. Non riuscivo a dormire la notte. Ero convinto il diavolo mi avrebbe strappato perché il mondo era troppo buono per me.

Ci rimasi in mezzo a un branco di ragazze. Sempre in una confezione, come animali. Hanno circondato prendermi a calci, ridendo, e si diverte. Mi ritirai in modalità di sopravvivenza. Uno dei leader confezione ridevano mentre notando che potesse vedere il mio cuore sbattere contro la mia gabbia toracica. Il mio senso di sé è stata utilizzata. La paura mi ha riempito. Ho voluto fondere nel terreno e di non essere visto.

Mi immaginavo modi per sfuggire. Ho pensato di Scotty mi raggiante fino alla Enterprise, un'apertura buco sotto i miei piedi e mi aspirata attraverso un tunnel attraverso la città alla mia camera da letto. Combattere loro anche venuto in mente, ma avevo visto troppi western. Se ho battuto uno, che avrebbero preso vendetta. Se ho perso, sarei un facile bersaglio quando uno di loro voleva sentirsi grande. Anche se attraversato la mia mente, allora, non avevo ancora correre via. Se mi sono imbattuto, sapevo che non avrei mai potuto recuperare.

Mi piacerebbe andare da lui quando qualcosa era rotto, torno a raccogliere il problema riparato, agitare la mano in segno di ringraziamento non dette, e la velocità torna a casa. Ma in un attimo Sapevo che Dio mi amava.

Ho guardato verso il prossimo utile, Dio. Ho pregato. Ha parlato. "Rimanete saldi."

Ho dubitato. Le mie gambe e determinazione sono stati rapidamente diminuendo. Stavo per crollare e cedere. "Rimanete saldi," è stato ripetuto. Ho creduto. Una potenza fisica di forza entrò mie gambe e si è trasferito su. Come un'apertura all'interno di una scultura di argilla morbida, improvvisamente pieno di acciaio. Egli ha permesso di fare come mi ha detto di fare. Con quel potere tangibile, ho potuto e fatto stare fermo.

In quell'istante ho capito quello che pensavo fosse un vicino di casa era un Dio onnipotente. Sapeva quello che mi serviva, ha comunicato a me, e mi ha potere. Mi ha amato e mi è valsa la pena amare. Io saggiamente lo invitai a casa mia.

Avete una storia vuoi condividere? Scopri come inviare il proprio Snapshot Portrait qui .

4 Commenti

  1. Kathleen
    08:23 il 10 Aprile 2014

    Grazie!

  2. Tori
    14:38 il 12 Aprile 2014

    Che è stato bello ...

  3. Nicole
    20:17 il 16 Aprile 2014

    Questo mi ha toccato profondamente. Mio figlio ha avuto alcuni problemi con il bullismo, non così estreme come te, e questo mi ha dato conforto.

  4. HDH.
    03:12 il 24 apr 2014

    Oh mio Dio, questo mi ha portato alle lacrime. Grazie per la condivisione!

Lascia un Commento

SEO Powered by Platinum SEO da Techblissonline